lunedì 18 novembre 2019

Internazionale di Saccolongo (PD)

Gara di prima fascia, con 41 iscritti di categoria ma solo 21 si presentano ai nastri di partenza, naturalmente i più forti. Piove, ha piovuto tutta la settimana, ed un terzo del percorso è tracciato in un campo di granoturco sulla golena del Bacchiglione. Il fango è tanto, ci sono da superare anche tre acquitrini profondi 15 cm, ma anche nei tratti più compatti si fatica ad avanzare. Scelgo di correre a piedi un buon terzo del percorso, e la scelta si rivela azzeccata, perchè mantengo gli stessi tempi di percorrenza di chi pedala, ma quando il percorso si porta sul prato o sull'asfalto ho decisamente più energie degli altri. Chiudo 13°, oltre ogni aspettativa, e nemmeno devastato dalla fatica. Quella arriverà dopo, perchè nonostante un passaggio sotto l'idropulitrice (prima la bici e poi il sottoscritto), ci vogliono 2 ore per togliere il fango dalle scarpe, dai vestiti, dai sedili dell'auto e dalla bicicletta.

lunedì 11 novembre 2019

Ho dato tutto, ma non è bastato (Povegliano - TV)

Ci sono gare in cui spingi forte dall'inizio alla fine, fai i tratti sul fango gommoso spingendo a tutta sentendo il cuore che pulsa nelle orecchie, nei rettilinei usi un rapporto del cambio da asfalto, ed i tratti tecnici ti riescono tutti alla perfezione. Arrivi in fondo esausto, consapevole di aver dato tutto quello che avevi da dare; poi guardi la classifica (14°/17) e ti rendi conto di quanto scarso sei.

martedì 5 novembre 2019

Lo sprint finale

Dopo quaranta minuti di battaglia facendo slalom nella ghiaia e nel prato, spingendo a tutta nel pavèè e correndo a piedi nella sabbia si sprinta come se ci si stia giocando un mondiale, mentre questa volata vale solo la 30a posizione. Volata che naturalmente ho perso.

domenica 3 novembre 2019

A Fossona (PD) si scivola !!

Ruote un poco troppo gonfie per il percorso odierno, con un fondo duro ricoperto da pochi cm di fango scivoloso, una via di mezzo decisamente poco adatta alla mia stazza fisica. Mi ci è voluta metà gara per riuscire a prendere le misure e fare le curve ad una velocità decente, nel finale ho recuperato un paio di posizioni finendo 10°/14, ma oggi onestamente si poteva fare meglio.

sabato 2 novembre 2019

Internazionale di Jesolo (VE)

Gara di livello internazionale, tappa del Giro d'Italia ciclocross a Jesolo, con talmente tanti iscritti che occorre dividere in due categorie gli amatori e ridurne il tempo di gara, un vero peccato, perchè gia' dopo mezz'ora nel lungo tratto di sabbia da fare a piedi in tanti erano davvero in difficoltà, e con un paio di giri in più avrei recuperato parecchie posizioni. Nonostante abbia fallito l'obiettivo della prima metà classifica (31° / 58) sono comunque contento, perchè sono andato davvero bene per le mie capacità. Cinque giri percorsi tutti con lo stesso tempo (solo 2 secondi di scarto tra il più lento ed il più veloce) sono il segno che più di così proprio non ne avevo.

mercoledì 30 ottobre 2019

GR029

Assemblata e pronta per l'uso stradale, mentre quella nera restera' dedicata al fuoristrada.

lunedì 28 ottobre 2019

Demotivato a Villorba (TV)

Stavo bene fisicamente, il percorso era molto vario, anche se in alcuni tratti veramente troppo stretto e tortuoso per un gigante come me, e sarebbe bastato poco per trasformare una buona gara (11°/20) in un'ottimo risultato. Ma la testa non aveva voglia di fare fatica, di andare un poco oltre, ero un poco demotivato. Forse perchè sapevo che al termine della gara non mi sarei potuto fermare per il vin brulè e le castagne.