giovedì 31 luglio 2014

Giove pluvio

Caro Giove, continua pure a mandare le tue piogge torrenziali, lampi e fulmini, vento e pure qualche chicco di grandine. A parte il fatto che hai scelto la stagione sbagliata e non stai facendo per niente una bella figura, ci tenevo a farti sapere che tanto io esco ugualmente per gli allenamenti.

lunedì 28 luglio 2014

Massimo impegno

E non mi si venga a dire che non ho dato il massimo delle mie possibilità; le foto parlano da sole.

domenica 27 luglio 2014

Dolomiti Triathlon

La gara di oggi tra Auronzo e Cortina è stata privata della frazione a nuoto in quanto la temperatura del lago era di 12°C; mi è dispiaciuto perchè nonostante i miei limiti in acqua così non è stato triathlon, ma quando ho provato a mettere solo i piedi in ammollo mi sono reso conto che già così mancava il respiro ! Per il resto location meravigliosa, organizzazione all'altezza e buona prestazione nonostante le difficoltà altimetriche, che ho pagato soprattutto a piedi dove alcuni strappi, sia in salita che in discesa, mi hanno messo in seria difficoltà. 102° classificato su 360 che hanno chiuso la prova (500 iscritti).

sabato 26 luglio 2014

Sagra del pomodoro

Corsa campestre della sagra paesana, sono le mie strade e non posso tirarmi indietro di fronte a questi 9 km parzialmente campestri. Tante facce serie e fisici scolpiti, premi per i primi 50 ma siamo in 450 e la vedo molto dura. Parto forte, forse troppo, appena sopra ai 4 min/km, e dopo poco siamo in 4, quelli forti troppo avanti, gli altri troppo indietro, quindi tengo duro anche se mi costa parecchia fatica. I chilometri passano e cominciamo a recuperare posizioni fino all'ultimo chilometro, dove parte la volata lunga. Per fortuna non indosso il cardio frequenzimetro, altrimenti starebbe ancora suonando, però lo sforzo (3.40 min/km) vale il 47° posto e per la prima volta in vita mia porto a casa una borsetta con bottiglia di vino, pasta, sale, brioche e naturalmente della salsa di pomodoro.

venerdì 25 luglio 2014

La spia

"Ho delle cose grandi da trasportare, per cortesia prendi tu la Panda". Sono troppo ingenuo: sono 11 anni che uso l'auto di mia moglie solo una volta al mese, e fino ad ora pensavo fossero solo sfortunate coincidenze o avverse congiunzioni astrali, ma stamane mentre andavo in piscina ci ho riflettuto un poco sopra. Nulla di anomalo appena metto in moto la sua auto , ma mi è bastato percorrere poche centinaia di metri ed anche oggi mi si accesa subito la spia della riserva.

giovedì 24 luglio 2014

Piccoli particolari che fanno la differenza

Sono soprattutto i particolari a fare la differenza: certo, tutto ha un valore tecnico, dalle ruote ad alto profilo alle prolunghe, dalle borracce dietro la sella alla borsetta per contenere il cibo, dalla sella ergonomica alla pressione delle gomme. Ma  il maggiore incremento di prestazione segnato sul cronometro arriverà dall'entusiasmo che solo due piccoli adesivi possono dare: per la gara di domenica prossima punto direttamente alla top ten !

sabato 19 luglio 2014

Montegrappa Challenge Vintage

Per questa edizione della Montegrappa Challenge ho scelto bici ed abbigliamento vintage, pedalando travestito da Francesco Moser edizione 1979. Il caldo si è fatto sentire, ed i chili in più sulla mia Benotto in acciaio anche: 6 ore e mezza per completare i due versanti di San Liberale e Caupo (poco più di 3000 metri di dislivello), stringendo i denti sulle pendenze al 20% superate con rapporti d'altri tempi, con la gola arsa, le mani ricoperte di vesciche (ai tempi i manubri erano tutt'altro che ergonomici), e soprattutto i piedi bolliti dentro le scarpe di cuoio e pelle di canguro. Avrò bruciato almeno 5000 calorie, peccato averne ingerite molte di più al ristoro e al pasta party, ma come tirarsi indietro davanti a certe prelibatezze, visto che sembrava un banchetto nuziale d'altri tempi.