domenica 28 giugno 2020

Passo Manghen sotto al sole

Su e giù per le dolomiti fino a raggiungere i 200 km, soglia che non superavo da un lustro, e per affrontare per la prima volta il passo Manghen dal versante nord. Nelle ore centrali della giornata un caldo afoso, ancora più pesante per i boschi rasi al suolo dalla tempesta Vaia del 2018, mi ha costretto a parecchie soste a riempire le borracce. Anzi, nei prossimi giorni vi saprò dire se l'acqua dei ruscelli e'  potabile.

mercoledì 24 giugno 2020

Il primo sprint dell'anno (clandestino)


Primo allenamento di triathlon mattutino (partenza 6.10) sulla distanza sprint della stagione: buone sensazioni, ottimi tempi, male  alle gambe. Con un poca di tattica si potrebbe anche ambire a vincere la gara, ma prima vorrei riuscire a sfondare il muro dei 40 km/h nella frazione bike, obiettivo mancato anche questa volta.

sabato 20 giugno 2020

Lungo vs scarico

Un altro bel lungo in bicicletta, 180km ad ammirare panorami, a spingere forte in salita, a starmene solo con i miei pensieri. Così ho messo a tacere il garmin, che da giorni stava a dirmi che stavo facendo una settimana di scarico !

domenica 14 giugno 2020

Panorami all'imbrunire

La sera dopo il lavoro, prendo la bici e pedalo verso le montagne. Sapevo che sarei tornato all'imbrunire, al limite del tramonto, ma pensavo sarebbe stato per la media di percorrenza, che invece è stata molto più alta del solito. Ma i minuti recuperati in sella sono volati fermandosi ad ammirare e fotografare scorci meravigliosi.

lunedì 8 giugno 2020

Corsetta di scarico

Pioviggina, il sole sta tramontando,soffia anche un poco di vento ed io non ho tanta voglia, eppure sento il dovere di muovermi smaltire il cibo e gli alcoolici del weekend. Mezz'ora di fatica, fiato corto, stomaco sottosopra, ma poi comincio a prenderci gusto, la cadenza aumenta, le falcate si fanno più agili e coordinate. Doveva essere mezz'oretta di scarico, ne è uscita un'ora e un quarto ad un'andatura più che decorosa. Perche le cose belle a volte arrivano quando proprio non te le aspetti.

martedì 2 giugno 2020

In pace con il mondo

Un altro bel lungo in bicicletta, da 7 ore e mezza, su e giù per i passi ai piedi delle Pale di San Martino. Prati verdi, montagne illuminate dal sole,  aria fresca, zero traffico, da solo con i miei pensieri. Ecco, il paradiso io me lo immagino così.

venerdì 29 maggio 2020

In salita col power meter

Pedalando in salita la sensazione di fatica è sempre difficilmente interpretabile: a volte il cuore batte a mille, altre bruciano le gambe, e quando si iniziano ad avvertire questi segnali si ha sempre la tendenza a calare il ritmo. Avere uno strumento che ti dice esattamente come stai andando ti consente di stare sempre al limite, senza mai superarlo, ed infatti su una salita di 11 km (Pianezze da Valdobbiadene) mi è uscito il miglior tempo degli ultimi dodici anni. Ed ancora non ho iniziato ad allenarmi seriamente.