domenica 30 ottobre 2016

Anima e corpo

Weekend dedicato alla formazione spirituale a Crespano, ma una corsetta sui sentieri del Grappa all'alba sono riuscito a ritagliarmela. Partenza con il sole arancione che spunta dietro ai colli asolani, poi i raggi di sole che filtrano tra gli alberi, tratti in costa con il panorama che si apre fino al mare, 4 caprioli che mi tagliano la strada mentre sto scendendo dall'altro versante, verso il Santuario Beata Vergine del Covolo. Emozioni forti, vere e vive, anche se il meglio per lo spirito doveva ancora arrivare.

martedì 25 ottobre 2016

Fotografie

A volte basta una foto ben riuscita per rivivere nella propria mente un'ora di fatica ed emozioni. Complimenti a Moreno (flickr.com/b_moreno).

lunedì 24 ottobre 2016

La gara di Monfumo (TV)

Gara corsa sempre al limite su un percorso decisamente impegnativo, con continui saliscendi sulla collina, e diversi tratti con pendenza laterale che richiedevano la massima attenzione. Il circuito era piuttosto corto, ed il numero di partecipanti decisamente alto (sia di numero che di livello), quindi era un continuo sorpassarsi per la conquista della posizione ma anche nei confronti dei doppiati. 21° al traguardo su 31 della mia categoria, ma soprattutto un'ora di splendida battaglia con altri due concorrenti. Certo, sono arrivato ultimo nel terzetto, ma adesso so chi tenere a riferimento per migliorare la posizione nelle prossime gare.

venerdì 21 ottobre 2016

Abbigliamento spaziale

Vestito così sono più adatto per un viaggio spaziale verso Marte o per un allenamento di ciclocross in mezzo al fango e sotto la pioggia ?

martedì 18 ottobre 2016

Scelta tecnica

Marco mi ha fatto notare che domenica ero praticamente l'unico ad attraversare a piedi il doppio passaggio sulla sabbia del campo da beach volley. La scelta tecnica è motivata dal fatto che, almeno una volta al giro, scendere dalla bici dovrebbe essere un obbligo; inoltre, nonostante la sabbia fosse bella compatta, ero effettivamente più veloce a piedi, ma soprattutto, era l'unico modo per mettere in mostra i muscoli.

lunedì 17 ottobre 2016

Luci ed ombre a Pozzolo

Fantastica la location del Bike Park Valle Verde, un piccolo angolo di paradiso in mezzo ai colli Berici, con un circuito incastrato tra i percorsi per MTB, downhill ed una gimcana per bmx. Percorso veloce e senza passaggi particolarmente impegnativi, dove occorreva tenere un buon passo costate, senza nessun cambio di ritmo. Io sono andato come un orologio (tempi sul giro praticamente identici: 6.15 - 6.12 - 6.10 - 6.14 - 6.14 - 6.14 - 6.04), sempre al limite, battagliando con diversi avversari, senza nessun intoppo, al punto che sono rimasto un poco deluso della posizione di classifica (16° su 21), ma sull'asciutto chi arriva dalla stagione di Mountain Bike e dalle gare in circuito in questo momento ha un passo decisamente superiore.

mercoledì 12 ottobre 2016

Fontana

Ho sempre sognato di avere una fontana in giardino: per avere acqua corrente sempre fresca, per il suo fascino antico, per il piacevole suono di sottofondo, e per trovare velocemente i fori sulle camere d'aria.

sabato 8 ottobre 2016

Montellomania autunnale

In compagnia di Mirko e David abbiamo pedalato il primo terzo del giro che ripercorre tutte le prese del Montello; sapendo che il giro sarebbe stato (relativamente) breve abbiamo tenuto il ritmo alto, così ne è venuto fuori anche un ottimo allenamento con dei bei fuori giri sulle pendenze più ripide di alcune prese. Nonostante la giornata grigia resto sempre affascinato dalla magia di questa collina, con le suo stradine (quasi tutte riasfaltate di recente) che si snodano tra agriturismi, prati, pascoli e boschi, ed i suoi panorami sul Piave e sulle prealpi trevigiane. Oltretutto ho anche trovato una castagna da tenere in tasca che tanto mi aveva portato bene lo scorso inverno.

giovedì 6 ottobre 2016

Alimentazione

Croste di pizza affogate nella cioccolata, subito prima di andare a letto: ecco perchè non sarò mai un atleta forte.

martedì 4 ottobre 2016

Inizia la stagione del ciclocross

Debutto stagionale a Buja (UD), su un percorso non particolarmente tecnico e piuttosto veloce, con curve spesso ampie dove bisognava essere bravi a non scivolare per non perdere velocità, ed un paio di tratti su una bella gimcana con dossi in sequenza e strette curve paraboliche. Partito in coda al gruppo (sorteggio) sono rimasto un poco imbottigliato nel primo giro, poi ho preso un bel passo e mi sono accodato al gruppetto delle due campionesse italiane femminili, staccandomi solo verso la fine per colpa di un concorrente che mi è caduto davanti. All'ultimo giro mi stavo avvicinando ad una coppia (certo, poi superarli sarebbe stato un altro discorso) quando ho rotto il cambio; 200 metri a piedi, cambio bici, un minutino regalato e gara conclusa in 17° posizione (su 26). Sotto una leggera pioggia, con fondo fangoso e scivoloso mi sono divertito parecchio, fisicamente non ero al limite e come tecnica si può migliorare parecchio.